Skip to content

Cork City: Tappa I

22 agosto 2011

Il mio Tour dell’Ovest Irlanda inizia da Cork City. Un po’ per motivi logistici (il volo comodo) e un po’ per motivi affettivi.

Panoramica di Cork

Cork City

La città, scelta come Capitale della Cultura nel 2005, è nella top ten delle città da visitare secondo Lonely Planet. E’ il secondo centro del Paese, dopo Dublino e vanta una fama di ribelle, in quanto durante la Guerra Civile degli anni Venti, è stata fortezza delle Forze Repubblicane. Il suo fascino deriva dalla perfetta fusione del paesaggio rurale tipicamente irlandese e quello più urbanizzato che la contraddistingue come città:  niente a che vedere con le metropoli italiane per intenderci.

Questa volta sono capitata durante una Bank Holiday, così la maggior parte dei negozi era chiusa e ho avuto più tempo per improvvisarmi turista, vagando alla riscoperta delle principali attrattività. 🙂

Il centro di Cork

Cork vista dall'alto

Partendo dal centro “storico”, si può passeggiare tra le principali vie, tra cui la più famosa St Patrick’s Street e la Grand Parade, in cui si tiene la parata per la Festa di San Patrizio il 17 marzo. Il centro è costruito su una piccola isola tra i due bracci del Fiume Lee, circondato da colline su entrambe i lati. Il fiume prosegue poi verso la zona portuale fino a gettarsi nel Mare.

La visita è poi proseguita in direzione Università: l’UCC è un centro prestigioso ma anche molto suggestivo, esemplifica un campus univesritario anglosassone, con architetture neogotiche immerse nel verde. Proseguendo in zona universitaria, si può visitare la cattedrale anglicana di St. Finnbar’s e poi il lago, the Lough. Si tratta di una riserva per uccelli di varie specie. In giornate come questa, festiva e soleggiata, vi troverete circondati da oche che, di riposo nel parco intorno al lago, vi vengono incontro in attesa di cibo (solo vegetali, sentenzia un cartello!) e qualche pescatore. Un’ultima fermata è infine dedicata alla Beamish Brewery, fabbrica della stout locale.

Altra meta del tour è il Fitzgerald Park, con lo Shaking Bridge, il ponte tremolante. Dal parco, spazioso e rilassante, si può accedere, attraversando uno dei ponti, alla zona nord della città, il quartiere collinare di Shandon, dove si trova il famoso Gaol (l’antica prigione) e la Chiesa di St. Anne, che offre la possibilità di suonare le campane.

Cork porticciolo

Cork - il porto

Cork offre anche altre attrattive, come ad esempio, la St Peter and Paul’s  Cherch, l’English Market, l’Opera House (principale teatro dalle forme classicheggianti). La città è ben servita dai bus pubblici, ma la si può tranquillamente girare a piedi. Pur non essendo particolarmente grande, comunque, il mio consiglio è di prendersi il tempo di visitarla con calma, dedicandovi un paio di giorni.

 

Per visualizzare le foto del tour

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: